Il Mantenimento è la fase conclusiva del META Experience.

È la fase in cui i risultati clinici, ponderali e cognitivo comportamentali sono ottimali in relazione alla storia del paziente.

Questa è la fase più delicata del percorso, è una fase di consolidamento e radicamento. Psicoterapeuti e nutrizionisti lavorano non solo per stabilizzare la nuova modalità di approccio alla vita e al cibo, ma anche per rafforzare le consapevolezze acquisite e serrare la nuova “casa” in cui il paziente vive.

Seppur una strada apparentemente in discesa, nell’immediato l’euforia e la forza (ancora fragile) risultanti dalla rinascita possono essere controproducenti e ricondurre il paziente al baratro. Dobbiamo immaginare il paziente come un enorme vaso di vetro contenente un prezioso elisir, difficilmente spostabile per la sua nuova “pesantezza” (quella interiore) ma pur sempre fragile. Il mantenimento è necessario per permettere di costruire intorno a questo enorme vaso un involucro di ferro affinché l’elisir sia per sempre preservato.

La fase di mantenimento richiede al paziente un impegno sicuramente sempre più sporadico. Gli incontri saranno inizialmente con caduta bisettimanale, poi mensile, trimestrale, semestrale, annuale. Un vero accompagnamento ad una totale autonomia.

Possiamo orientativamente definire la fase centrale del mantenimento come un periodo variabile da 3 a 12 mesi.

Categories:

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *